X-WING

Print Friendly, PDF & Email

La tecnica X-Wing non è immediata da capire ma, una volta che avremo imparato a usarla, ci aiuterà a eliminare numerosi candidati in situazioni altrimenti difficili da risolvere. È una tecnica da esperti quindi non scoraggiamoci se all’inizio dobbiamo pensarci un po’: basta prenderci l’abitudine per avere nel nostro arsenale un ottimo strumento.

Prima di poterla applicare, dovremo inserire nella nostra griglia sudoku tutti i possibili candidati di ogni cella. In ogni casella non risolta, cioè, segneremo a matita tutti i numeri che non vengono esclusi dalla loro presenza in caselle vicine all’interno dello stesso riquadro, della stessa riga o della stessa colonna.

La X-Wing è quindi una tecnica che possiamo definire “indiretta” perché non ci permette di inserire un nume­ro in una data casella, ma consente di escludere uno o più numeri da altre caselle.

Tra le tecniche definite “elimina candidati” è spesso la più semplice da individuare perché, a differenza di altre più evolute, di solito non necessita di dover scrivere tutti i candidati in ogni casella vuota.

Quando due righe (o due colonne) contengono solamente due posizioni possibili per un dato numero e quelle due posizioni si trovano nelle stesse due colonne (o due righe), si può eliminare quel numero da tutte le altre posizioni ancora possibili delle due colonne (o due righe).

Difficile da spiegare, ma semplice da vedere, un esempio chiarirà.

Consideriamo le posizioni del numero 1 per le righe 1 e 4: il numero 1 nella prima riga può stare in c1 o h1, nella quarta riga può stare solo in c4 o h4; in pratica in quelle due colonne può trovarsi solo in quattro casel­le, che possono essere considerate come vertici di un rettangolo.

A questo punto ci sono solo due casi possibili:

  • se inserisci il numero 1 nella casella c1, poi lo devi mettere pure in h4;
  • se inserisci il numero 1 nella casella h1, poi lo devi mettere pure in c4.

Al momento non siamo ancora in grado di determinare in quali caselle inserire il numero 1, però siamo in gra­do di escluderlo da tutte le altre caselle di queste due colonne (le caselle evidenziate in figura).

In questo secondo esempio è evidenziato il rettangolo b2, f2, f8, b8, i cui vertici corrispondono alle possibili posizioni per il numero 2 nelle colonne b e f.

Vuol dire che:

  • nella colonna b il 2 può stare solo in b2 o b8;
  • nella colonna f il 2 può stare solo in f2 o f8;
  • nella riga 2 il 2 può stare solo in b2 o f2;
  • nella riga 8 il 2 può stare solo in b8 o f8.

Tutte le altre caselle (evidenziate in grigio) delle colonne b e f e delle righe 2 e 8 non possono contenere il 2.

In questo modo puoi verificare il vantaggio di questa tecnica indiretta: per esempio l’esclusione del 2 nella casella d2 ti porta a determinare che in quella casella c’è un solo altro candidato possibile, il numero 8.

Il sudoku numeo 20 del 733 si risolveva proprio con questa tecnica: guardate come, in questo video e  iscrivendovi al nostro canale YouTube.



Commenta via Facebook