aforismi e citazioni “L’unico modo per non far conoscere agli altri i propri limiti, è di non oltrepassarli mai“ Giacomo Leopardi
Print Friendly, PDF & Email

Caccia alla parola è un passatempo di attenzione basato sulle parole. Vediamo una griglia di lettere, apparentemente disposte alla rinfusa.

caccia1

Più in basso troviamo una serie di parole.

Nello schema sono presenti, in ordine sparso, le parole della lista proposta. Il nostro scopo è, penna alla mano, dare loro la caccia nello schema e cancellarle nell’elenco in basso, fino a eliminarle tutte.

Sembra facile ma, per rendere la sfida più appassionante, nello schema sono state inserite molte lettere di “disturbo” e non tutte partecipano alla soluzione del gioco.

Sicuramente, quindi, “avanzeranno” delle lettere e potrebbero anche essere presenti delle parole che non fanno parte della serie proposta e di conseguenza non ci interessano.

Ricordiamo inoltre che le parole possono essere scritte in qualsiasi direzione: da sinistra a destra (come nella nomale scrittura), da destra a sinistra, dall’alto in basso e dal basso in alto. Possono inoltre essere scritte in diagonale, sia dall’alto verso il basso sia dal basso verso l’alto.

Non c’è un metodo universale di ricerca, dato che ognuno di noi ha la sua capacità di riconoscimento degli schemi visivi e le sue tecniche preferite.

In genere le tecniche di ricerca più diffuse sono:

Colpo d’occhio: una volta capito il tipo di parola che dobbiamo cercare (di solito sono accomunate da un tema, che in questo caso, sono le città del mondo) diamo un’occhiata allo schema nel suo insieme e iniziamo a cancellarle. Ricordiamoci sempre di segnare le parole nello schema contornandole e nell’elenco cancellandole, in modo da avere costantemente traccia della situazione.

Metodico per riga e colonna: facciamo scorrere la prima riga, cercando le parole che vi sono nascoste. Vediamo poi se le lettere della prima riga danno inizio a delle parole in verticale o in diagonale. Dopo aver esaminato lettera per lettera tutta la prima riga passiamo alla seconda e così via. Ricordiamoci sempre di segnare le parole nello schema contornandole e nell’elenco cancellandole, in modo da avere costantemente traccia della situazione.

Metodico per parola: scegliamo la prima parola dell’elenco e cerchiamola in tutte le righe, colonne e righe diagonali. Ricordiamoci sempre di segnare le parole nello schema contornandole e nell’elenco cancellandole, in modo da avere costantemente traccia della situazione.

Combinato: è considerato il metodo più efficace. Troviamo tutte le parole che riusciamo a colpo d’occhio. Quando a colpo d’occhio non ne troviamo più, applichiamo il sistema metodico per riga e colonna. Ricordiamoci sempre di segnare le parole nello schema contornandole e nell’elenco cancellandole, in modo da aver sempre traccia della situazione. Se dopo aver applicato il sistema metodico per riga e colonna ci mancano ancora delle parole da cancellare nell’elenco, cerchiamole con il sistema metodico per parole.

Nel nostro esempio, abbiamo segnato in giallo le parole trovate a colpo d’occhio, in azzurro quelle che abbiamo scovato con il sistema metodico per riga e colonna e in rosa quelle per le quali abbiamo fatto ricorso al sistema metodico per parole.

caccia3

Provate anche voi con uno degli schemi su Settimana Sudoku!




abbonarsi2

Commenta via Facebook